Regolamenti

Premessa
Il presente documento ha lo scopo di stabilire le norme relative al comportamento e al rapporto di collaborazione che dovrà contraddistinguere i giocatori del club al momento del loro tesseramento presso la nostra società e di informare gli stessi e le loro famiglie sui programmi e le strategie di gestione della stagione sportiva, all’inizio della stessa.
Gli atleti si impegneranno quindi, al momento del tesseramento o del suo rinnovo, a rispettare il regolamento in ogni suo aspetto, in caso contrario la dirigenza del club interverrà per applicare i provvedimenti opportuni. L’auspicio è che tra società, giocatori e famiglie si stabilisca un rapporto di completa fiducia e di condivisione dei principi sui quali reggerà tutto il lavoro e l’attività.
Il Basket Club 79 Arbedo ha impostato un progetto basato sull’insegnamento tecnico/formativo della pallacanestro, che seguirà i nostri giovani dai primi passi fino alla maturità sportiva, biologica ed umana. Tutto ciò potrebbe comportare il fatto di non raggiungere subito risultati agonistici e di non poter dare spazio a tutti nello stesso modo in occasione delle partite, tuttavia la società non opererà alcun tipo di selezione. Anche se i vari gruppi saranno numerosi, nessuno verrà escluso fino al completamento del ciclo di formazione, se non per volontà della famiglia, dell’atleta stesso o di provvedimenti disciplinari in caso di mancanze ritenute gravi e non rispettose dell’etica societaria e del presente regolamento. A tale proposito risulta evidente che la collaborazione e l’unità di intenti fra le tre componenti sopraccitate diventa assolutamente indispensabile.
Comportamento dei giocatori
1. Il comportamento da tenere durante gli impegni chiesti dalla società e dei suoi allenatori e/o dirigenti non deve mai mancare di due requisiti fondamentali: l’educazione ed il rispetto per le persone e le cose;
2. La frequenza agli allenamenti è fondamentale perché si tratta del momento in cui si costruisce; in caso di impossibilità a presenziare occorre avvisare con il necessario anticipo (di regola il giorno prima, salvo emergenze) solamente l’allenatore responsabile della squadra e non delegare agli altri compagni l’incombenza;
3. Durante l’allenamento proprio o degli altri gruppi il comportamento da tenere deve essere improntato al rispetto, non si può quindi disturbare il lavoro con atteggiamenti inadeguati. E’ opportuno arrivare all’allenamento almeno 10 minuti prima dell’inizio e cambiarsi negli spogliatoi con la necessaria discrezione in attesa che il gruppo precedente termini la propria seduta di allenamento;
4. I genitori che intendono seguire gli allenamenti e/o le partite dei propri figli sono ben accetti, sono nel contempo invitati ad assistere dalle tribune ed il loro esempio sarà estremamente importante per gli atleti e per la società. 5. Gli allenatori sono a completa disposizione dei genitori al di fuori degli allenamenti per qualsiasi problematica, è opportuno evitare di discutere su questioni e scelte tecniche per non creare malintesi e travisare così intendimenti e obiettivi che la società cerca di portare avanti;
6. Qualsiasi oggetto personale deve essere gestito con cura e oculatezza, secondo le indicazioni della famiglia, dato che è impossibile per la società garantire che non venga smarrito, rubato o rovinato.
Indumenti di gioco
Ogni atleta è responsabile del materiale affidatogli e degli indumenti in dotazione. E’ importante portare la canottiera double face a tutti gli allenamenti. Ad ogni famiglia verrà richiesto, a rotazione o secondo possibilità, di effettuare il lavaggio delle maglie da gioco dopo le gare. Attenzione: non è consentito l’ingresso in palestra senza cambiarsi le scarpe, si cercherà di favorire inoltre la doccia al termine degli impegni sportivi, anche per i più piccoli.
Posteggi presso le palestre
Vi raccomandiamo, prima di tutto, che per motivi di traffico e di sicurezza, è severamente proibito posteggiare davanti al viale di accesso della scuola, in prossimità del marciapiede. Chi viene in palestra (anche per poco tempo o per accompagnare i propri figli) deve usufruire dei posteggi verso il fiume per la palestra delle scuole medie 2 di Bellinzona (si tratta di una salutare camminata di due minuti) oppure dei posteggi nel piazzale vicino alla palestra delle SE di Castione.
Cure mediche
I giocatori infortunati o malati sono esentati dal presentarsi agli allenamenti, con l’accordo del proprio allenatore. La salvaguardia della propria salute è un bene non solo personale ma che coinvolge anche la società sportiva.
Attività agonistica
La stagione ufficiale coincide con il calendario scolastico, può essere preceduta da campi di allenamento o seguita da tornei a seconda della programmazione della società.
I programmi comprendenti allenamenti, incontri amichevoli, incontri ufficiali e quant’altro dovranno essere rispettati scrupolosamente da tutti. Qualsiasi variazione verrà comunicata tempestivamente. Si ringraziano già ora gli atleti e le loro famiglie per la collaborazione e il sostegno che saranno chiamati a fornire, dato che la nostra società si fonda molto sul volontariato, ricordando che l’appartenenza al nostro club deve essere motivo di orgoglio, di educazione sportiva, di formazione personale e di distinzione dentro e fuori dal campo di gioco.